Malattie croniche: quali sono le più diffuse

tumore alla gola

Le malattie croniche sono la principale causa di morte nel mondo. Di norma sono patologie che hanno origine in età giovanile e si sviluppano con un decorso estremamente lungo. Richiedono assistenza a lungo termine e, in alcuni casi, sono invalidanti. Quali sono le più diffuse?

Ictus, aumentano i casi in Italia: 200mila eventi ogni anno

C’è un aumento annuo del 2% dei casi di ictus ogni anno: gli eventi sono legati alla crescita dell’età media.

 

 

    • Cardiopatie
    • Ictus
    • Cancro
    • Diabete
    • Obesità
    • Malattie respiratorie croniche (l’asma bronchiale, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), le malattie respiratorie professionali, le riniti, le rinosinusiti, la sindrome delle apnee notturne e l’ipertensione polmonare)
    • Demenze e Malattie mentali (spesso comprendono anche la schizofrenia, la depressione, i disturbi d’ansia, l’anoressia e la bulimia, e disturbi legati all’abuso di alcol o il morbo di Alzheimer, la demenza fronto-temporale o quella dei Corpi di Lewy.)
    • Disturbi moscolo-scheletrici
    • Disturbi dell’apparato gastrointestinale
    • Difetti dell’udito
    • Difetti della vista
    • Malattie genetiche

 

Via | Epicentro

Malattie croniche: quali sono le più diffuse pubblicato su Scienzaesalute