Per lavarsi le mani meglio l’acqua calda o fredda?

Lavare le mani

Per lavare le mani, è meglio usare l’acqua fredda o l’acqua calda? A cercare di rispondere a questa domanda sono stati i membri della Rutgers University, che attraverso uno studio pubblicato sul Journal of Food Protection sono giunti alla conclusione che acqua fredda e acqua calda sono ugualmente valide per rimuovere dalle mani i batteri nocivi e impedire la diffusione di germi e il rischio di ammalarsi. Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno esposto le mani di un campione di 21 partecipanti a elevate quantità di batteri innocui per un periodo di sei mesi, ed hanno chiesto loro di lavare le mani con acqua fredda o con acqua tiepida o calda, utilizzando 0,5 ml, 1 ml o 2 ml di sapone.

Esaminando i dati, gli autori avrebbero constatato che lavare le mani per 10 secondi aiuta ad eliminare in modo significativo i batteri, e che non c’è differenza fra la quantità di sapone utilizzata né tra la scelta fra acqua calda o fredda.

Questo studio può avere delle implicazioni significative per quanto riguarda il consumo di acqua ed energia, poiché quando si utilizza l’acqua fredda si risparmia più energia rispetto a quando si utilizza quella calda.

Igiene, cinque motivi per lavarsi le mani in modo corretto

Curare l’igiene delle mani aiuta a proteggere la salute. I motivi per lavarle sono almeno cinque. Eccoli.

 

via | ScienceDaily

Per lavarsi le mani meglio l’acqua calda o fredda? pubblicato su Scienzaesalute

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: