Aurelia bloccata, concorso degli infermieri sospeso: caos in strada. Gli infermieri sbottano!

Aurelia bloccata, concorso degli infermieri sospeso: caos in strada oggi 13 luglio 2017

Foto Ansa

Via Aurelia bloccata oggi 13 luglio a Roma. E’ lo scenario che, dalle 16, si può notare in davanti all’hotel Ergife. Il motivo? Per la seconda volta consecutiva è saltato il concorso per 40 posti da infermiere indetto dal Policlinico Umberto I e i 1750 candidati hanno così “occupato” la strada.

“Siamo arrabbiati”, dice una candidata. La sospensione è scattata dopo la decisione presa oggi del Consiglio di Stato di accogliere il ricorso di alcuni candidati presentato su presunte anomalie nella fase delle preselezioni. Già la prova scritta del 14 aprile era stata sospesa con soli due giorni di preavviso.

“Siamo sconcertati per quanto avvenuto oggi”, commenta la Presidente del Collegio IPASVI di Roma e Provincia, Ausilia Pulimeno, che non usa mezzi termini per condannare la sospensione in extremis. “Ancora una volta – protesta la Presidente del Collegio professionale degli infermieri romani – i colleghi che arrivano da lontano, tanti anche dall’estero, si sobbarcano un lungo e costoso viaggio per partecipare a questo concorso. Abbiamo appreso solo poche ore prima dell’inizio che la prova scritta è stata sospesa e che il Consiglio di Stato ha fissato la Camera di Consiglio il prossimo 27 luglio per la decisione di merito. Dopo un’attesa durata anni, il ripetersi di questi rinvii ha il sapore della beffa”.

blocco aurelia (1)

I magistrati amministrativi hanno disposto “che la data di svolgimento della prova scritta sia successiva a quella in cui si terrà la discussione collegiale in Camera di Consiglio, fissata al 27 luglio 2017”, si legge nella motivazione. I rallentamenti sulla via, in direzione del Raccordo Anulare, sono durati almeno fino alle 19. Sul posto Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Locale del Gruppo Aurelio.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/concorso-ergife-aurelia-bloccata-13-luglio-2017.html
Seguici su Facebook: 

Also published on Medium.

Rispondi